Serie C1 Lombardia

Tredicesima giornata ritorno

Olympic Morbegno: Passerini Alessandro., Chistolini, Ravelli, Fabiani (2), Passerini Andrea (1), Tacchini, Bongio (1), Zuccalli (1), Marioli, Meraviglia, Ambrosioni, Redaelli (2).

All. Erminio Gusmeroli

 

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Crimella Emanuele, Loris Capovilla, Giacomo Colombo, Marco Bonomi (1), Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi, Riccardo Balzaretti (1)

All. Alfredo Castelnuovo


Il campionato del San Fermo in C1 si chiude con una sconfitta sul campo di Talamona per mano della terza in classifica Olympic Morbegno. 

La gara sembra mettersi bene all’inizio per i lecchesi che al 3’ passano in vantaggio: Capovilla calcia sul secondo palo dove Bonomi è pronto a battere Marioli. Pronta la reazione dell’Olympic che costringono Mirko Colombo ad un doppio intervento, prima su Fabiani poi su Passerini Andrea; Capovilla colpisce il palo quindi ancora il portiere ospite protagonista fermando Ambrosioni e Bongio. L’1 a 1 arriva all’8’: conclusione a botta sicura di Simone Valsecchi che viene parata da Marioli, la respinta arriva sui piedi di Zuccalli che riparte solo e batte Colombo. Due minuti più tardi Aldeghi perde palla a metà campo e Bongio può così presentarsi a tu per tu con Colombo che nulla può sul tiro nel sette: 2 a 1 al 10’. La prima frazione prosegue in equilibrio con le occasioni per Capovilla, Aldeghi e Balzaretti per gli ospiti, Chistolini e Fabiani per l’Olympic. 

Nella ripresa vien fuori la maggior fisicità dei valtellinesi, aiutati anche dalle piccole dimensioni del campo, che al 3’30” allungano sul 3 a 1 con la rete di Redaelli. Il San Fermo prova una reazione ma alle conclusioni di Aldeghi e Capovilla si oppone l’ottimo Marioli. Al 7’ la quarta marcatura per l’Olympic, lancio del portiere, sponda di testa di Passerini per Fabiani che insacca. Un minuto dopo lo stesso Passerini Andrea segna il 5 a 1 su assist di Ravelli. Il San Fermo non riesce ad essere efficace in attacco e soffre le ripartenze, al 14’ a segno ancora Redaelli in contropiede. L’ultimo sussulto dei cesanesi al 16’ quando Balzaretti, su assist di Bonomi, marca la rete del 6 a 2, trenta secondi bastano però a Fabiani per portare il punteggio sul 7 a 2 che si manterrà fino al termine. 

Si conclude così il campionato da neopromossa nella massima serie regionale di calcio a 5 per il San Fermo, che conquista un ottima settima piazza a due soli punti dal playoff, dopo aver raggiunto da tempo la salvezza matematica. Decisa da tempo la prima posizione in classifica con la promozione del Pavia in serie B, nell’ultima giornata la Chignolese, seconda, ha potuto “scegliere” chi affrontare al primo turno dei  playoff, passando dal vantaggio 6 a 1 iniziale sul Palaextra ad una sconfitta per 6 a 7, evitando così la Vimercatese (vittoria per 10 a 8 sull’MGM) che deve accontentarsi della sesta posizione. Il Laveno, grazie alla vittoria ottenuta a tavolino sulla Derviese nel turno scorso e al “miracoloso” pari in casa del Pavia di questa giornata, riesce a raggiungere proprio l’MGM condannando la squadra di Morbegno, in virtù della differenza reti, a disputare i playout contro l’Elle Esse. Il primo turno dei playoff promozione vedrà invece affrontarsi a Morbegno l’Olympic e il San Biagio Monza, mentre a Chignolo d’Isola la Polisportiva Chignolese incontrerà ancora il Palaextra. 


Dodicesima giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Crimella Emanuele, Loris Capovilla (1), Giacomo Colombo (1), Marco Bonomi (1), Luca Aldeghi (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo

Pavia Ca5: Marrone (1), Rovati (2), Fazzini, Bernardini, Gazzola, Padova, Droschi, Peluso, Ferro, Casetta.

All: Mario Milito


Nella penultima giornata del campionato di C1, ultima giocata sul campo di Cesana Brianza, il San Fermo infligge alla capolista Pavia Ca5 la seconda sconfitta stagionale, riscattando così la brutta sconfitta dello scorso turno. 

La gara inizia col botto, dopo 30” il San Fermo è in vantaggio: sulla bordata di Capovilla Casetta respinge sui piedi di Aldeghi che insacca l’1 a 0; altri 30” bastano a Rovati per trovare il pari, sorprendendo Frigerio dalla distanza. La partita, a differenza dell’andata, rimane equilibrata e incerta: parata di Frigerio su Droschi a cui risponde Bonomi che colpisce il palo deviando una punizione di Capovilla. Ancora il bomber cesanese serve sul secondo palo la palla del raddoppio ad Aldeghi che spedisce a lato, poi Frigerio neutralizza la conclusione di Marrone. Al 10’ Peluso sfiora il palo, quindi Giacomo Colombo viene fermato da Casetta. Doppia occasione al 15’ per Capovilla che prima manca il bersaglio, e poi, a portiere battuto, si vede respingere la palla sulla linea da Rovati. A 1’30” dall’intervallo Rusconi smarca Capovilla che segna il nuovo vantaggio per i padroni di casa che avrebbero l’occasione di allungare ma la bella conclusione di Aldeghi si infrange sul palo: 2 a 1 alla pausa. 

La rete del 3 a 1 arriva subito ad inizio ripresa: lancio di Aldeghi per Giacomo Colombo che protegge palla e girandosi scaraventa la palla sotto la traversa di un incolpevole Casetta. Il San Fermo sembra padrone del gioco e va vicino alla quarta rete con Capovilla, Bonomi e ancora Capovilla che colpisce il primo palo. Così già dal 9’ mister Milito gioca la carta del portiere di movimento, i lecchesi resistono per oltre tre minuti concedendo solo una conclusione dalla linea di fondo a Marrone che però non sbaglia infilando Frigerio nell’angolino sotto il sette, 3 a 2 al 12’. I pavesi insistono con il power play ma si devono scontrare contro l’ottima difesa dei cesanesi e la splendida serata di Frigerio tra i pali. Il 3 a 3 però arriva a 4’ dal termine con la conclusione di Rovati da fuori area. La svolta al 18’ quando Bonomi riesce a rubare palla e ad infilare la porta sguarnita segnando la rete che risulterà decisiva. Negli ultimi due minuti infatti si registrano due belle parate di Frigerio e la traversa colpita da Capovilla in ripartenza: 4 a 3 il risultato finale. 

La vittoria di questa sera, e le contemporee sconfitte di Palaextra (2 a 3 in casa con il Mazzo) e Vimercatese (3 a 1 sul campo del Cardano), permette al San Fermo di essere arbitro del proprio destino: con una vittoria nell’ultima giornata sul campo dell’Olympic a Morbegno coronerebbe con l’accesso ai playoff una stagione già stupefacente da matricola in C1. 


Ottava giornata ritorno - Recupero

San Biagio Monza 1995: Baldo, Sbaraini, Colombo, Porta, Bonfino (1), Gonella (1), Invernizzi, Sorleto (1), Rizzolio (1), Ndreaji (2), Pierro (2), Grassi (2). 

All: Marcello Galbiati. 

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi, Loris Capovilla (1), Giacomo Colombo, Marco Bonomi, Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi, Simone Valsecchi (1).

All. Alfredo Castelnuovo.


Il San Fermo resiste solo poco più di un tempo al San Biagio, tornata la squadra di valore di inizio campionato, e riduce le proprie possibilità di agganciare i playoff. 

La prima frazione è sostanzialmente equilibrata con le due squadre che giocano un buon calcio con ritmi alti e qualità tecniche non indifferenti. Dopo le occasioni per Capovilla e Valsecchi e il palo di Grassi, arriva il vantaggio dei monzesi: Grassi calcia dalla distanza, Frigerio respinge sui piedi di Pierro che insacca l’1 a 0 al 3’. Al 7’ pareggio degli ospiti con Capovilla che chiude in difesa anticipando Porta sul secondo palo, parte in contropiede solitario e scarica il mancino dove Baldo non può arrivare. All’11’ nuovo vantaggio per il San Biagio con Grassi che si gira a centro area e batte Frigerio. Il San Fermo sfiora il pari con la doppia conclusione di Giacomo Colombo, poi occasioni pe Rizzolio e Pierro sventate da Frigerio. Il 3 a 1 arriva al 17’ grazie alla conclusione di Pierro con deviazione di Aldeghi che spiazza Frigerio. Il tempo si chiude con la parata di Baldo su Capovilla. 

Ad inizio ripresa i lecchesi provano a recuperare lo svantaggio, ma la poca rotazione a disposizione di Castelnuovo e l’alto ritmo tenuto dal San Biagio, che invece ha la possibilità di far ruotare 8-9 giocatori di pari livello, non consente la lucidità necessaria a battere l’ottimo portiere di casa. Al 3’ va in gol Ndreaji, al 6’ Buonfino porta a 5 le reti del San Biagio. Il 6 a 1 lo marca Rizzolio al 9’ chiudendo di fatto la gara. Infatti il San Fermo non ha più le forze per reagire e nel finale arriva la goleada con le reti di Grassi, Gonella, Ndreaji e Sorleto. Le poche opportunità degli ospiti, soprattutto con Colombo e Rusconi, sono vanificate dalle parate di Baldo. 

Il recupero dell’ottava giornata di ritorno vede il Pavia, grazie al 3 a 6 in casa del Cardano, conquistare matematicamente la promozione in serie B; la Chignolese blinda la seconda posizione con la vittoria sull’Elle Esse. Per gli altri tre posti ai playoff saranno decisive le ultime due giornate con cinque squadre ancora in corsa: l’Olympic Morbegno a 45 punti nel prossimo turno dovrà far visita al San Biagio, appaiata al quarto posto con 42 punti insieme al Palaextra; ad una lunghezza la Vimercatese fermata in casa dal Mazzo, il San Fermo, settimo con 40 punti, deve fare 6 punti contro Pavia e Olympic se vuole sperare di centrare la post season.


Undicesima giornata ritorno

Derviese: Barindelli (1), Ottonello, Locatelli, Paruzzi (1), Ciampitti (1), Vaninetti, Mouatamid, Raimondi, Scaccabarozzi.

All. Fabio Cornaggia.

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi, Loris Capovilla, Giacomo Colombo (3), Bonomi Marco (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi, Simone Valsecchi (1).

All. Alfredo Castelnuovo.


Il San Fermo infila la terza vittoria consecutiva e riaggancia la zona playoff superando San Biagio e Palaextra. 

La partita in casa del fanalino di coda Derviese si sblocca al 2’, la palla messa al centro da Valsecchi Mattia è deviata nella propria porta da Ottonello. La gara sembra controllata dal San Fermo anche se le occasioni arrivano da entrambe le parti: per gli ospiti Rusconi, Valsecchi Mattia e Bonomi, per la Derviese la migliore per Barindelli che solo sul secondo palo spedisce a lato. Raddoppio dei cesanesi al 10’ col gran mancino di Colombo Giacomo all’incrocio. All’11’ la Derviese commette il sesto fallo, trasformato da Colombo per lo 0 a 3. Primo intervento di capitan Colombo Mirko al 12’ su Ottonello, poi Raimondi spedisce a lato. Mattia Valsecchi colpisce il palo, quindi doppio salvataggio del portiere ospite sottoporta sulle conclusioni di Vaninetti. Al 18’ altro libero per Colombo Giacomo per il 4 a 0. Il tempo si chiude con il gran riflesso di Mirko Colombo sul tiro di Paruzzi deviato da Rusconi. 

Ad inizio ripresa doppia occasione per Locatelli che colpisce il palo e poi trova pronto il portiere ospite nella respinta. Quindi solo San Fermo, Mouatamid salva in sequenza su Bonomi, Mattia Valsecchi (rovesciata) e Giacomo Colombo che colpisce anche il palo. Al 6’ viene prima ammonito poi espulso per proteste Locatelli, in superiorità numerica gli ospiti marcano la quinta rete con Valsecchi Simone su assist di Giacomo Colombo. Rusconi, autore di un’ottima partita, salva sulla linea la conclusione di Paruzzi poi colpisce il palo in contropiede. Dopo la traversa di Paruzzi arriva la prima rete della Derviese con la bordata dalla distanza di Barindelli al 13’; due minuti più tardi raddoppio dei padroni di casa con Paruzzi. Al 17’ è la volta di Barindelli di salvare sulla linea, la sesta rete ospite arriva però un minuto dopo con Bonomi che ribadisce in rete la respinta di Mouatamid sul tiro di Rusconi, 2 a 6 al 18’. A poco dal termine va a segno il giovane Ciampitti che fissa il risultato sul 3 a 6 finale. 

Le vittorie di Chignolese (7 a 2 al Cardano) e del Pavia, 7 a 4 al San Biagio, rimanda ancora la matematica promozione dei pavesi in serie B; il pari dell’Olympic Morbegno con il Palaextra permette a Vimercatese e San Fermo di issarsi appaiate al quarto posto, a due punti dall’Olympic terzo e con un punto di vantaggio su San Biagio e Palaextra. 


Decima giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Loris Capovilla (3), Bonomi Marco, Luca Aldeghi (3), Mirko Colombo, Luca Rusconi, Simone Valsecchi (1), Castelnuovo Vittorio.

All. Alfredo Castelnuovo

Calcio a 5 Laveno: Pilotto, Neroni, Pasetto, Intini (2), Rosa, Bono, Manciavillano, Peron, Resta, Martino (1), Moncada. 

All. Renato Levati. 


Il San Fermo regola il Laveno tra le mura amiche e rimane così agganciato ai treno dei playoff, raggiungendo, a quattro giornate dal termine, la matematica permanenza in C1. 

La squadra di Castelnuovo, priva di Colombo Giacomo, squalificato, e Valsecchi Mattia per impegni personali, ritrova dopo una lunga assenza  Simone Valsecchi. Dopo un paio di occasioni per parte, al 7’ passa in vantaggio la squadra di casa con la rete di Capovilla su assist di Rusconi in contropiede. L’occasione per il raddoppio è sui piedi prima di Aldeghi, poi di Capovilla fermato dal portiere ospite Resta, quindi ancora Aldeghi con il calcio di rigore respinto da Resta. Il 2 a 0 arriva al 10’: la punizione di Aldeghi trova in centro area Valsecchi che batte Resta. Un minuto più tardi Intini trafigge dalla distanza Frigerio, fin qui perfetto tra i pali, accorciando le distanze. Il San Fermo resta in controllo cercando di rallentare il ritmo e risparmiare le energie, dovendo giocare praticamente sempre gli stessi 5 in quanto anche Bonomi deve dare forfait per un malore. Al 13’ trova il 3 a 1 con Aldeghi servito sottoporta da Capovilla; dopo la conclusione di Bono respinta da Frigerio, al 15’ arriva anche la quarta rete dei lecchesi, ancora Aldeghi che calcia direttamente in porta dopo il tocco dal alterale di Rusconi. A 2’45” dall’intervallo viene espulso Neroni per doppia ammonizione ma il San Fermo non riesce ad approfittarne e si arriva alla pausa sul 4 a 1. 

Ad inizio ripresa due occasioni per Capovilla respinte da Resta, poi è Samuele Frigerio a salire in cattedra respingendo alla grande le conclusioni di Peron e Manciavillano, su Moncada invece viene salvato dal palo. Il leggero infortunio di Valsecchi costringe il mister di casa a buttare nella mischia il classe ‘98 Vittorio Castelnuovo. Da una parata portiere del San Fermo parte l’azione del 5 a 1: Rusconi serve Castelnuovo, stop di petto e passaggio al volo sul lato opposto per Capovilla che batte Resta al 9’. Venti secondi e Intini trova la seconda rete ospite, girandosi a centro area per calciare di destro. Ancora Frigerio si oppone a Rosa poi Aldeghi percorre in solitaria tutto l’out di sinistra e, a tu per tu con Resta, insacca il 6 a 2 al 12’. A 4’ dal termine mister Levati prova il portiere di movimento senza però mai impensierire la difesa di casa. Al 18’ Aldeghi prende la seconda ammonizione e conseguente espulsione, il San Fermo resiste per più di un minuto in inferiorità numerica e incassa la terza rete, autore Martino, a 56” dal termine. Chiude la gara la cavalcata di Capovilla per il definitivo 7 a 3. 

La ventitreesima giornata vede il Pavia, fermato sul 3 a 3 in casa del Palaextra, rimandare la matematica conquista del campionato: a quattro gare dal termine sono infatti ora 11 i punti di vantaggio sulla Chignolese, vincente 7-3 fuori casa con il Galacticos. Per la corsa ai playoff il San Biagio, 39 punti, si avvicina all’Olympic Morbegno (sconfitto nel derby con MGM per 5 a 3) e sorpassa al quarto posto il Palaextra (38) che è tallonato ad una sola distanza da Vimercatese e San Fermo, sesti a pari merito. 


Nona giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi (3), Loris Capovilla (1), Giacomo Colombo, Bonomi Marco, Luca Aldeghi (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo

Elle Esse 96: Arengi, Sepe (2), Calandrino, D'Elia, Genovese, Manuzzato, Engheben, Resta (1), Guglielmi, Russo, Tubaldo.

All. Alessandro Tiralongo


Il San Fermo torna a vincere dopo tre turni (due pari e una sconfitta) nel confronto interno con l’Elle Esse 96 nella nona di ritorno. 

Dopo un’occasione per Capovilla e la parata di Mirko Colombo su Resta, arriva al 4’ il vantaggio dei lecchesi con la gran rete di Capovilla. Diverse le occasioni per il raddoppio: Capovilla colpisce il palo quindi prima Valsecchi poi Bonomi concludono a lato su assist di Capovilla e Aldeghi. Il 2 a 0 arriva al 14’: Capovilla serve da azione d’angolo Valsecchi in centro area che, schiena alla porta, alza il pallone e insacca in rovesciata. Sono nel finale di tempo occasioni per gli ospiti, Guglielmi trova Manuzzato solo sul secondo palo davanti alla porta sguarnita ma un cattivo controllo permette a Colombo Giacomo di salvare sulla linea, poi Russo spara di poco a lato: 2 a 0 all’intervallo. 

La ripresa si apre con il pallonetto di Aldeghi di poco a lato, poi doppia opportunità per l’Elle Esse con Engheben e Resta. Al 5’ botta e risposta con la rete di Valsecchi in contropiede solitario e la prima rete ospite con Sepe per il 3 a 1. Trenta secondi e i Varesini accorciano ulteriormente ancora con Sepe, trovato sul secondo palo da Guglielmi. Il San Fermo torna sul più due all’11’ con la terza marcatura personale di Valsecchi: lancio lungo di Aldeghi, l’universo le di mister Castelnuovo anticipa di testa prima Engheben poi il portiere avversario Tubaldo per il 4 a 2. La rete di Resta al 12’ riavvicina gli ospiti, ricacciati a -2 a 5’40” dal termine da Aldeghi, trovato in angolo da Giacomo Colombo. Mister Tiralongo prova così la carta del portiere di movimento senza però riuscire a segnare e l’incontro finisce così 5 a 3 per il San Fermo. 

Nelle altre gare della giornata da registrare la vittoria della Vimercatese sul campo della Chignolese (2 a 4) e la sconfitta del San Biagio a Laveno (6 a 5): il San Fermo rimane così al sesto posto in condominio con la Vimercatese, a soli due punti dalla quinta piazza buona per i playoff. 


Settima giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi (2), Loris Capovilla (2), Giacomo Colombo (4), Bonomi Marco, Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo

Futsal Palaextra: Manservigi, Gurgone, Stecher(1), Grasta (3), Molteni, Valerio (3), Conte (1), Catalano, Confalonieri, Asnaghi, Cordaro, Lanzani (2). 

All. Daniele Mennini


Dopo due vittorie e due pareggi per il San Fermo arriva una sconfitta in casa per mano del Palaextra, diretta concorrente alla corsa playoff. 

I ragazzi di Castelnuovo approcciano male la gara subendo quattro reti nei primi 5 minuti, complice anche una cattiva serata del portiere di casa, Mirko Colombo. A segno due volte Valerio, prima dalla distanza poi sottoporta, e due Grasta: 0 a 4 al 5’. Il San Fermo prova a scuotersi ma le due conclusioni di Capovilla si stampano sui pali e Aldeghi è fermato dall’ottimo portiere ospite Asnaghi. Arriva invece lo 0 a 5 ancora con la bordata da lontano di Valerio che sorprende Colombo Mirko all’8’. A 9’15” trova finalmente la prima marcatura la squadra di casa, gran combinazione tra Aldeghi, Capovilla e Colombo Giacomo che segna l’1 a 5. Sale poi in cattedra Asnaghi che respinge le tre conclusioni in sequenza di Capovilla, quindi Aldeghi colpisce la traversa. Ancora un montante centrato da Copovilla al 15’, ma questa volta è lesto Valsecchi a ribadire in gol per il 2 a 5. I lecchesi spingono per la rimonta ma vengono puniti due volte in contropiede, da Stecher prima e Lanzani poi. A 2’ dall’intervallo Giacomo Colombo con azione personale riesce a battere Asnaghi fissando il punteggio sul 2 a 7 a metà gara. 

Nella ripresa Frigerio sostituisce Mirko Colombo, il giovane portiere si mette subito in luce fermando il contropiede solitario di Valerio. il San Fermo prova a fare la gara creando diverse occasioni per accorciare il divario ma trova sulla sua strada un Asnaghi ispiratissimo. Al 6’ Colombo Giacomo accorcia mettendo a segno il meno 3, ma gli ospiti colpiscono due volte in ripartenza con Lanzani e Grasta, 4 a 9 al 6’41”. La quinta rete dei cesanesi arriva dopo un dai e vai tra Aldeghi e Colombo che insacca la sua quarta personale. La partita la fa il San Fermo ma Conte prima segna il 5 a 10, poco dopo si vede parare da Frigerio il tiro libero al 11’. I ragazzi di casa provano in tutti i modi la rimonta trovando le reti di Capovilla e Valsecchi a cavallo del 13’; a 2’30” dal termine ancora Capovilla porta il risultato sull’8 a 10 ma le ultime occasioni per riagguantare gli ospiti sono infruttuose. 

Con questa vittoria il Palaextra rimane solitario al quinto posto, staccando il San Fermo e la Vimercatese (sconfitta di misura sul campo dell’Olympic Morbegno, terzo), che vengono raggiunte a quota 31 punti alla sesta piazza dal Cardano 91. Davanti vincono tutte, col Pavia primo a quota 53, la Chignolese seconda a meno 8; più staccate Olympic (38 punti) e San Biagio (36), prossimo avversario dei cesanesi. 


Sesta giornata ritorno

MGM: Bergomi, Sorbara, Faldrini, Sterlocchi, Colombini, Cavalieri, Casile (6), Miglio, Craperi, Porta (1), Annulli, Fascendini.

All. Giuseppe Poltini

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi, Loris Capovilla (5), Giacomo Colombo (1), Bonomi Marco, Luca Aldeghi (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo


Secondo pareggio consecutivo per il San Fermo che si fa rimontare sul 7 a 7 in casa dell’MGM a Morbegno. Inizio gara equilibrato con occasioni da entrambe le parti con Capovilla e Aldeghi per gli ospiti e Casile e Porta per i valtellinesi. Al 7’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: Porta trova Casile libero sul secondo palo per l’1 a 0. L’MGM preme per il raddoppio e solo uno strepitoso Mirko Colombo riesce a negarglielo in quattro conclusioni in fila di Craperi, Miglio, Porta e Cavalieri. Al 12’ pareggio del San Fermo con Capovilla che infila col mancino all’incrocio dei pali. Da qui comandano i lecchesi sfiorando ripetutamente il raddoppio che arriva al 17’, ancora Capovilla su assist di Bonomi. Trenta secondi bastano per la terza rete ospite, Colombo Giacomo tocca dal laterale a Capovilla che sorprende Bergomi: 1 a 3 al 18’. A pochi istanti dal termine il bomber cesanese riesce a segnare anche di testa anticipando Bergomi sul lungo lancio di Giacomo Colombo: si va così al riposo sul 1 a 4. 

Ad inizio ripresa l’MGM accorcia sul 2 a 4 grazie al contropiede di Casile, ma a cavallo del 2’ il San Fermo va addirittura sul +4: Colombo Giacomo prima serve Aldeghi per il 2 a 5, poi ruba palla e segna nella porta lasciata sguarnita dal portiere che si era portato in avanti. Dal 3’ all’8’ si scatena il bomber di casa Casile che va in rete altre quattro volte, la prima con azione personale, la seconda su rigore, poi due reti fotocopia, imbucata di Porta a centro area e tocco sottoporta a beffare Mirko Colombo: 6 pari a 12’ dal termine. Il San Fermo si risveglia e prova a riportarsi avanti, Capovilla e Colombo sono prima fermati da Bergomi, poi confezionano l’azione del 6 a 7 al 9’. Rinfrancati dal nuovo vantaggio i cesanesi provano ad allungare ancora con Colombo e Capovilla prima, poi due volte con Rusconi; in mezzo le occasioni dei valtellinesi con Sterlocchi e Porta. Negli ultimi 3 minuti l’MGM gioca fisso con Craperi da portiere di movimento ma le migliori occasioni sono sui piedi di Valsecchi, palo, e Capovilla, parata di Bergomi. A meno di un minuto dal termine la gara sembra chiudersi: Valsecchi ruba palla e si invola verso la porta completamente sguarnita ma inspiegabilmente spedisce a lato la palla del +2. Invece non sbaglia Porta che, imbeccato sul secondo palo direttamente da rimessa laterale, insacca la rete del definitivo 7 a 7. 

Con le 6 reti di oggi Casile raggiunge Rovati del Pavia in testa alla classifica cannonieri con 31 marcature a testa, incalzati da Capovilla, “manita” per lui oggi, a quota 28. 

Gli altri risultati odierni vedono il Pavia pareggiare, dopo 12 vittorie in fila, in casa della Vimercatese Oreno, unica squadra mai sconfitta dalla capolista. San Fermo e Vimercatese sono raggiunte al quinto posto a quota 31 dal Palaextra, vittorioso tra le mura amiche sul San Biagio, quarto a 33 punti; nonostante la sconfitta a Chignolo, l’Olympic Morbegno mantiene la terza piazza a 35. La Chignolese rosicchia così 2 punti al Pavia che resta comunque lontano a + 8 sulla seconda. 


Quinta giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi (1), Loris Capovilla (1), Giacomo Colombo, Bonomi Marco, Luca Aldeghi (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo

Cardano 91: Macchi, Lambertini, Sinigaglia (1), Sanna (1), Vigniati, Ferrara, Mattiello, Xhafa (1), Milani, Crivelli, Pozzi, Ciulla. 

All. Alessandro Zavarise. 


Dopo due vittorie il San Fermo è costretto al pari casalingo dall’ottimo Cardano 91 ed è così raggiunto al quinto posto dalla Vimercatese Oreno. 

Gara vibrante e molto equilibrata sin dalle prime battute, dopo 30” Capovilla impegna su punizione il portiere ospite Macchi, Sinigaglia in contropiede è fermato da Frigerio; occasioni per Colombo Giacomo (palo al 6’) e Valsecchi (fuori di poco la sua conclusione in contropiede); replica dei varesini con Milani, parata di Frigerio, e Lambertini. Dopo la conclusione a lato di Aldeghi dalla distanza, il San Fermo sblocca il risultato al 10’30”: Rusconi trova Valsecchi in centro area che batte Macchi per l’1 a 0. Ancora decisivio Frigerio sulla replica del Cardano con Milani, poi Capovilla, dopo due conclusioni respinte da Macchi, viene servito spalle alla porta da Bonomi e insacca il 2 a 0 al 13’29”. Gli ospiti si riavvicinano subito con Xhafa pescato sul secondo palo da Sanna. A due minuti dall’intervallo Frigerio anticipa Milani evitando la conclusione a botta sicura. Prima della pausa arriva la terza rete dei lecchesi, dai e vai tra Capovilla e Aldeghi che batte Macchi per il 3 a 1. 

Ad inizio ripresa devono passare quasi 5 minuti per vedere la prima occasione degna di nota: prima il portiere di casa salva su Sanna, poi respinge ancora su Pozzi ma sulla ribattuta è lesto e anche fortunato Sanna a ribadire in rete, 3 a 2 a 5’01. Da qui è un susseguirsi di opportunità da una parte e dall’altra, Bonomi prima fermato da Macchi, poi arriva in ritardo sull’assist di Rusconi, quindi Capovilla spara a lato; Frigerio si supera parando le conclusioni in sequenza di Pozzi e Sinigaglia che coglie poco dopo anche una traversa. Doppia occasione per Valsecchi al 13’ che calcia prima di destro e poi di sinistro trovando però Macchi pronto a respingere. A 6’ dal termine Sinigaglia trova lo spiraglio per infilare nell’angolo la rete del 3 a 3. Gli ultimi tre minuti, complice anche la stanchezza di entrambe le squadre, vedono diverse ripartenze in superiorità numerica ma i due portieri restano lucidi e bloccano il risultato: le occasioni sono per Pozzi, Sanna e Milani da una parte e due volte Bonomi e Valsecchi dall’altra. 

La partita di cartello della quinta di ritorno era lo scontro al vertice tra Pavia e Chignolese che ha visto la capolista respingere il tentativo di rimonta degli ospiti (da 7 a 2 fino al 7 a 6 finale), portando a 10 i punti di vantaggio sulla seconda. Insegue a -4 al terzo posto L’Olympic Morbegno (2-1 sul Mazzo) che stacca il San Biagio reduce dal pari casalingo con l’MGM; quinta piazza in condominio per San Fermo e Vimercatese vittoriosa 8-3 in casa della Derviese. 



Quarta giornata ritorno

Galacticos: Croce, Ciccarelli, Russo, Bonzano (1), Nunes, Frate, Sakamoto, Sidoti, Cilento, Abruzzi, Bianchi, De Marco.

All. Giuseppe Quarto

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi (2), Loris Capovilla (2), Giacomo Colombo, Bonomi Marco, Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo


Seconda vittoria in fila per il San Fermo, questa volta in trasferta sul campo del Galacticos fermo a 9 punti alla penultima piazza. 

La gara sembra mettersi bene fin dall’avvio per la squadra di Castelnuovo che dopo 1’40” conquista un calcio di rigore con Aldeghi che si vede però respingere la trasformazione dall’ottimo portiere di casa Bianchi. Al 4’ prima occasione per il Galacticos che in contropiede colpisce il palo con Russo; i locali mantengono l’iniziativa per un paio di minuti impegnando Mirko Colombo con le conclusioni di Bonzano e Russo. Poi solo San Fermo fino all’intervallo con le ripetute occasioni per Capovilla, che prende anche un palo, Colombo Giacomo, Bonomi e Valsecchi: solo la bravura di Bianchi tra i pali e la poca precisione degli ospiti sotto porta li costringono all’intervallo sul punteggio di 0 a 0. 

Al 4’ della ripresa finalmente la partita si sbocca: Aldeghi lancia Bonomi che lascia sfilare per Valsecchi, controllo e conclusione a battere Bianchi per lo 0 a 1; lo stesso Valsecchi raddoppia al 6’, 30” più tardi la bordata mancina di Capovilla si insacca sotto la traversa per lo 0 a 3. Il bomber cesanese monopolizza la scena per sei minuti sfiorando ripetutamente la quarta rete ospite che trova al 12’28” su azione di calcio d’angolo. Ancora opportunità di allungare ulteriormente per i lecchesi con Bonomi e Valsecchi intorno al 14’, poi il Galacticos prova a trovare la prima marcatura ma Mirko Colombo si supera su Sidoti, Abruzzi, Bonzano e ancora Sidoti. Il gol della bandiera arriva solo a 2’51” dal termine con la conclusione dalla distanza di Bonzano che si infila nell’angolo basso a destra del portiere ospite, fissando il punteggio sul 1 a 4. 

La quarta giornata di ritorno vede il Pavia capolista (vittoria per 6 a 2 sul campo del Mazzo) allungare a +7 sulla Chignolese fermata sul 6 pari in casa dalla Derviese. La terza piazza è occupata in condominio dal San Biagio (5 a 5 a Cardano) e dall’Olympic Morbegno vincente 5 a 2 sul campo dell’Elle Esse. Il San Fermo consolida il quinto posto, a 3 punti dalle terze e 2 sopra la Vimercatese sesta. 



Terza giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi (1), Loris Capovilla (2), Giacomo Colombo (1), Bonomi Marco, Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi.

All. Alfredo Castelnuovo

Vimercatese Oreno: Manna, Pisante (1), De Filippo, Mezzani, Pirovano, Bennani, Squillace, Montorfano, Lucini, Costantino (1), Ripamonti, Redaelli. 

All. Simone Comi


Il San Fermo torna alla vittoria sconfiggendo tra le mura amiche la Vimercatese Oreno e la scavalca in classifica riprendendosi quel quinto posto valido per i playoff perso la settimana scorsa. 

La prima frazione di gioco è equilibrata ed avara di occasioni, al 1’ Aldeghi coglie il palo su azione personale, occasione per la Vimercatese al 4’ con Mezzani fermato dalla parata Mirko Colombo, bravo anche al 6’ sul tiro di Costantino dalla distanza. All’8 è Capovilla a sparare di poco a lato; vantaggio degli ospiti a 11’45”: dopo una serie di rimpalli in area, Costantino trova la deviazione decisiva che beffa Colombo per lo 0 a 1. Ancora Costantino al 15’ impegna il portiere di casa, sul finire di tempo le occasioni per il pari sono sui piedi di Capovilla prima e di Colombo Giacomo poi, entrambi parati dall’ottimo portiere ospite Manna. Si va all’intervallo con il vantaggio minimo per la Vimercatese. 

Nella ripresa al San Fermo bastano poco più di due minuti per trovare il pari: Colombo Giacomo serve sulla corsa Valsecchi che con un rasoterra a fil di palo batte Manna, 1 a 1 a 2’18”. Al 7’ doppia occasione per gli ospiti con Lucini, parata di Colombo Mirko, e Costantino, di poco a lato. Nei minuti successivi è il San Fermo a spingere, Manna salva prima su Colombo Giacomo, poi su Capovilla, quindi è la traversa a negare il vantaggio ai lecchesi, al tiro ancora Capovilla su assist di Aldeghi. Al 12’ ancora due opportunità per i cesanesi, Manna para su Valsecchi, Capovilla sfiora il palo alla sua sinistra. Ancora due legni a cavallo del 13’, Pirovano per gli ospiti e Algeghi per i locali. A 4’ dal termine arriva finalmente il vantaggio dei padroni di casa: Aldeghi trova l’imbucata sotto porta per Giacomo Colombo, lesto a girarsi e battere Manna. Lo stesso Colombo due minuti più tardi serve l’assist a Capovilla per il 3 a 1. Mister Comi tenta l’arma del portiere di movimento trovando prima il momentaneo 3 a 2 con Pisante, ma subendo poi la quarta rete a porta sguarnita grazie alla palla recuperata e insaccata da Capovilla a 23” dal termine. C’è tempo poi solo per l’ultima occasione degli ospiti che colgono il palo con De Filippo a 2” dal triplice fischio. 

Il San Fermo riconquista così la quinta piazza superando proprio la Vimercatese. Davanti, grazie alla vittoria casalinga in rimonta sull’Olympic Morbegno, il Pavia porta a 5 i punti di vantaggio sulla Chignolese, fermata sul 2 a 2 sul campo del Laveno. In coda da registrare i primi tre punti della Derviese che batte in casa il Mazzo per 10 a 8. 


Seconda giornata ritorno

Pol. Chignolese: Rota, Plati, Medolago, Passi (1), Nava (2), Otelli (1), El Mahdi, Toscano, Cappello (2), Regazzi, Culasso, Ghisleni.

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Vittorio Castelnuovo, Mattia Valsecchi, Loris Capovilla (3), Giacomo Colombo, Bonomi Marco (1), Luca Aldeghi (1), Mirko Colombo, Luca Rusconi, Riccardo Balzaretti.

All. Alfredo Castelnuovo


Terza sconfitta consecutiva per il San Fermo che va comunque vicino a portare via punti in casa della Chignolese, seconda forza del campionato, che fin ora ha perso solo contro Pavia e la compagine di Cesana. 

Gran parte del primo tempo vede il San Fermo molto attento in difesa e pronto a pungere in contropiede e infatti passa in vantaggio a 2’24” grazie alla palla recuperata da Bonomi che permette a Capovilla di presentarsi solo davanti a Ghisleni e marcare lo 0 a 1. Lo stesso Bonomi spreca poco dopo l’occasione del doppio vantaggio. Dove non arriva la difesa ci pensa capitan Mirko Colombo, decisivo tre volte sulle conclusioni di Toscano tra il 5’ e il 7’. A 7’15” arriva il raddoppio ospite: Bonomi sfrutta un rimpallo in area e scavalca Ghisleni per lo 0 a 2. La Chignolese preme alla ricerca del gol ma prima Cappello sbaglia l’intervento sul secondo palo, poi Culasso è fermato due volte dal portiere ospite. Trova invece la rete dello 0 a 3 Aldeghi che riesce a sorprendere Ghisleni dalla distanza (11’10”). Gli ultimi cinque minuti i bergamaschi riescono ad aumentare i ritmi mettendo in difficoltà la difesa dei lecchesi, prima Colombo para su Regazzi, poi è Aldeghi a salvare sulla linea di porta sulla conclusione di Toscano a portiere battuto. La prima rete dei locali arriva solo a 1’45” dall’intervallo con l’azione personale di Cappello. Un minuto più tardi trovano anche la rete del 2 a 3 grazie a Nava ben servito da Otelli. Prima del riposo l’occasione per riportarsi a più due capita sui piedi di Bonomi che in contropiede tarda il passaggio a Capovilla che viene così anticipato. 

Avvio di ripresa scoppiettante con tre reti e diverse occasioni nei primi 5 minuti: palo di Valsecchi dopo 10’ socondi; a 1’15” pareggio della Chignolese con Passi; Mirko Colombo salva ancora su Passi e in ripartenza Giacomo Colombo trova Capovilla sul palo lontano per il 3 a 4 (2’55”); a 5’17” il risultato torna in parità con la rete di Nava in contropiede. Le conclusioni si susseguono da una parte e dall’altra, tra i due tentativi di Cappello, la prima a lato e la seconda parata dal portiere ospite, le chance per il San Fermo sono sui piedi di Colombo Giacomo che sfiora il palo, e di Bonomi fermato da Ghisleni. A cavallo del 12’ ancora occasioni per i lecchesi con Valsecchi ed Aldeghi, poi prima Otelli quindi Culasso sono fermati all’estremo difensore dei brianzoli. La svolta potrebbe arrivare a 6’55” dal termine quando Valsecchi lanciato in contropiede anticipa un avversario e beffa Ghisleni: i direttori di gara inizialmente convalidano la rete, poi invece assegnano una punizione per un presunto fallo di Valsecchi. Così è la Chignolese a trovare il primo e decisivo vantaggio della partita, grazie ancora a Cappello che si smarca sulla destra e trafigge Colombo per il 5 a 4 al 15’39”. Il San Fermo nei minuti finali le prova tutte per trovare il pari ma, a causa anche della poca lucidità dovuta alla stanchezza, le conclusioni sono poco efficaci. La sesta rete arriva sulla sirena di fine gara con Otelli che dalla propria area centra la porta sguarnita. 

La Chignolese può così continuare la rincorsa al Pavia, vittoriosa in casa per 6 a 5 contro l’Elle Esso, mentre la vittoria dell’Olympic Morbegno sulla Derviese permette ai valtellinesi di superare al terzo posto il San Biagio (sconfitta 6 a 1 in casa della Vimercatese, ora quinta). Si accorcia in mezzo la classifica: tra il San Fermo sesto ad un solo punto dall’ultimo posto utile per i playoff, e l’MGM quartultimo in zona play out ci sono ora solo 4 punti.

Prima giornata ritorno

GS San Fermo: Samuele Frigerio, Emanuele Crimella, Mattia Valsecchi, Loris Capovilla (1), Giacomo Colombo (1), Bonomi Marco (1), Luca Aldeghi, Mirko Colombo, Luca Rusconi, Riccardo Balzaretti.

All. Alfredo Castelnuovo

Mazzo 80: Moschella, Cimmino, Righini (1), Mazzitelli, Gentile, Lupis, Merante, De Montis (2), Ponziani (1), Zappia, Galletta.

All. Cristiano Filomene. 


Il girone di ritorno si apre per il San Fermo con una sconfitta casalinga, la seconda in fila, la quarta nelle ultime cinque gare. 

Inizio gara molto equilibrato, come del resto tutto l’incontro, ma privo di emozioni, le prime conclusioni pericolose sono entrambe per Mattia Valsecchi a cavallo del 9’, la prima respinta da Galletta, la seconda di poco a lato. Poi è Capovilla a impegnare il portiere ospite e al 10’ i lecchesi passano in vantaggio: grande scambio tra Colombo Giacomo e Valsecchi che libera Capovilla per l’1 a 0. Bastano però 20” al Mazzo per trovare il pari, De Montis salta Balzaretti sull’out sinistro e serve in centro area Ponziani davanti alla porta vuota. Ancora botta e risposta al 15’ con Capovilla fermato da Galletta e Righini per gli ospiti a concludere a lato. A 15’05” il San Fermo ritorna avanti con la splendida rete di Colombo Giacomo che, servito da Bonomi, scarta tre avversari e trafigge Galletta. I cesanesi hanno poi occasione di allungare ma Bonomi sbaglia la conclusione e Valsecchi è fermato dal portiere del Mazzo. A 34” dall’intervallo De Montis sfiora il palo alla sinistra di Samuele Frigerio, si va quindi negli spogliatoi sul 2 a 1.

La ripresa si apre con le conclusioni a lato di Cimmino da una parte e di Colombo dall’altra; Frigerio al 3’ si oppone a Miglini ma nulla può sulla conclusione di De Montis che riporta in parità la gara: 2 a 2 al 3’28’. A ridosso del 7’ doppia conclusione di Lupis, la prima di poco fuori dalla distanza, la seconda su punizione respinta da Valsecchi in barriera. Di nuovo in vantaggio il San Fermo a 6’50” dal termine: su punizione Colombo finge il tiro e serve Aldeghi sulla destra che trova a centro area Bonomi per il 3 a 2. Negli ultimi cinque minuti sono i direttori di gara a condizionare pesantemente l’incontro: al 16’, nell’istante in cui Capovilla batteva Galletta, il primo arbitro pensa bene di fischiare un precedente fallo su Bonomi, senza concedere il chiaro vantaggio. A 3’35” dal termine l’ottimo De Lupis riporta la gara in parità; il San Fermo meriterebbe in almeno tre occasioni la concessione del sesto fallo e del conseguente tiro libero ma il secondo arbitro inspiegabilmente si tiene il fischio in gola. Proprio ripartendo da un chiaro fallo non fischiato su Colombo al limite dell’area, Righini sigla la rete della vittoria per il Mazzo, 3 a 4 al triplice fischio finale tra le proteste del folto pubblico presente alla gara. 

La quattordicesima giornata vede così allungarsi il divario tra le prime due squadre in classifica (per il Pavia un facile 2 a 9 in casa della Derviese ancora al palo; la Chignolese schianta 0 a 6 a domicilio il San Biagio) e il terzetto che insegue: oltre al San Biagio terzo, sconfitta dell’Olympic Morbegno per 6 a 5 a Laveno e, come detto, del San Fermo in casa. I cesanesi restano comunque al quinto posto, ultimo utile per i playoff, con due punti di vantaggio su Vimercatese e Palaextra.